Documenti grafici di architettura e ambiente - Write Up Site. L'editoria a portata di mano

SEARCH
Vai ai contenuti

Menu principale:

Documenti grafici di architettura e ambiente

Architettura > Disegno Rilievo e Progetto
 
 
 
 
 
 
 
 
logo DGA
 
 
 
 
 
 
 
DGA Documenti grafici di architettura e ambiente
La collana nasce dalla considerazione che, sempre, un documento grafico o iconografico registra le condizioni - in un determinato momento storico - della realtà (architettonica o ambientale) indagata; quel documento è spesso supporto utile all'analisi ed alla comprensione critica dell'architettura e dell'ambiente cui è riferito. I documenti del nostro tempo, fortemente agevolato dal mezzo informatico anche nella produzione grafica ed iconografica, acquistano spesso nuovi significati dal raffronto con altri antichi.
La collana nasce per ospitare in particolare gli esiti di attività rigorosamente svolte ed organicamente rivolte alla conoscenza critica di organismi architettonici e di contesti ambientali attraverso l'utilizzo prevalente del mezzo grafico e della documentazione iconografica; a tale scopo i volumi potranno essere corredati anche da apparati con il fine particolare dell'illustrazione di specifiche procedure ed applicazioni.
I suoi volumi hanno l'obiettivo di divulgare la conoscenza soprattutto attraverso l'apparato grafico e l'iconografia. Tutti gli scritti editi nella collana sono sottoposti alla procedura di revisione e valutazione di un comitato di referee (blind peer review).

Prossimamente in uscita
Sant'Elmo a Napoli. Un castello da riscoprire
Sant'Elmo a Napoli. Un castello da riscoprire
Maria Rosaria Cundari

DGA Documenti grafici di architettura e di ambiente
numero 9
Edizioni Kappa, ISBN 978-88-6514-288-2

Castel Sant'Elmo caratterizza da quasi cinque secoli il panorama della città di Napoli. Fu edificato sulla collina verdeggiante del Vomero, per iniziativa del Viceré don Pedro de Toledo, dall'architetto valenciano Pedro Luis Escrivà, progettista di numerose fortificazioni nel territorio dell'antico Regno di Napoli. Utilizzato a fini militari fino agli anni '70 del secolo scorso, considerato con attenzione nell'ambito dell'architettura fortificata per le innovazioni adottatevi dal progettista, non è mai stato oggetto, tuttavia, di un rilievo scientifico.
Dai primi mesi del 2017, sulla base di un accordo con il Polo Museale della Campania e con la Direzione del Museo del Castel Sant'Elmo, l'antica fortezza è oggetto di una ricerca finalizzata al suo rilievo ed alla sua documentazione, anche a fini della valorizzazione. Lo svolgimento della ricerca ha consentito inoltre il ritrovamento di importanti documenti grafici ottocenteschi; è stato possibile, così, paragonare la situazione attuale dell'edificio con quella registrata da puntuali e già noti rilievi dei primi anni del '700 e con l'altra, sinora sconosciuta, documentata dagli Uffici del Genio Militare del 1871.
L'autrice propone, in questo volume, i primi risultati della ricerca elaborati anche in base al raffronto critico tra la situazione risultante dai rilievi attuali e quelle documentate dalle fonti archivistiche precedenti, contribuendo ad avviare su base scientifica la rilettura dell'edificio.
Rilievi in Galilea. Magdala e altri siti evangelici
Cesare Cundari, Giovanni Maria Bagordo, Gian Carlo Cundari, Maria Rosaria Cundari

DGA Documenti grafici di architettura e di ambiente
numero 10
Edizioni Kappa, ISBN 978-88-6574-289-9

Nel febbraio del 2012, in applicazione di un accordo di cooperazione sottoscritto con il Magdala Project (all'epoca diretto da P. Stefano De Luca), viene svolta una missione per il rilievo e la docuemntazione dell'antica città di Magdala in Galilea con la direzione del prof. Cesare Cundari dell'Università Sapienza di Roma. Durante lo svolgimento della missione vengono visitati anche altri siti di interesse evangelico: a Cafrnao, a Tabgha e a Tiberiade che divengono anch'essi oggetto di analisi e documentazione. Lo svolgimento della Missione ha consentito agli autori di vivere l'esperienza di luoghi di importanza irripetibile per la storia dell'umanità e delle religioni ed hanno ritenuto di condividerne gli esiti - già oggetto di comunicazioni a convegni nazionali e internazionali - con un più vasto pubblico attraverso questo volume.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu